arrow-leftarrow-rightcataloguechevron-leftchevron-rightdownloadenvelopeglobelinklocklogo-carmenta-70logo-carmentasign-outsocial-facebooksocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubetimes
Scroll
NEWS

Quando le fragranze, i profumi emanano benessere

Quando le fragranze, i profumi emanano benessere

Carmenta Wellness incontra Claudia Scattolini, fragrance designer

14 Aprile 2021

Claudia Scattolini è laureata in farmacia all’Università di Ferrara e da grande appassionata di profumi ha inventato, nel 2007, una professione allora ancora sconosciuta, quella di Fragrance Designer.

Il suo curriculum vitae contempla un importante traguardo: è la prima italiana a frequentare il percorso post laurea dell’ISIPCA (Institut supérieur international du parfum, de la cosmétique et de l'aromatique alimentaire) di Parigi fondata da Jean Jacques Guerlain dove ha studiato con celebri nasi. 

In Italia, invece consegue il diploma Master Business Managment nell’Ateneo patavino, cosa che le apre subito le porte di laboratori e
aziende leader del settore dei profumi.

www.claudiascattolini.it 

Quando le fragranze, i profumi emanano benessere - dettaglio 1

Come è riuscita a concepire questa nuova professione di Fragrance Designer?

“Un giorno mi sono chiesta cosa avrei potuto dare al mondo, quale fosse l’esigenza che non era ancora stata colmata in questa epoca in cui tutto sembra esistere già. Volevo dare la possibilità, a chi ne è sensibile, di poter chiudere gli occhi e sentire la fragranza di cui ha bisogno in quel momento: rilassante, sensuale, effervescente... dare modo alle persone di poter arredare i propri spazi o semplicemente l’aria intorno a sè con un profumo personale da abbracciare per tutto il giorno indossandolo o con un profumo per ambienti: stimolante per lo spazio lavoro, rilassante per la zona relax, passionale per i momenti intimi, fanciullesco per
un momento di tenerezza...

Ho fatto nascere così la figura del Fragrance Designer, il disegnatore/ideatore di fragranze, colui che trasforma l’esigenza di suscitare quella emozione e la trasforma in un profumo; così ogni persona, mood, ambiente, brand, momento,
storia..può essere trasformato in un profumo o avere la sua fragranza che lo rappresenta.

Sono fierissima di aver inventato una nuova professione, di cui ho registrato anche il nome infatti. Il grande designer Giugiaro mi ha addirittura dedicato nel 2010 una pagina del suo annual come nuova figura importante per l’architettura.

 

L'albergo può essere visto come un esempio di wellness. Come riesce a creare un profumo ad hoc per un hotel? Che benefici percepisce un ospite di un hotel per il quale lei ha creato una fragranza?

“Un hotel, come ogni spazio da vivere, prende vita nella percezione attraverso il tatto, l’udito, la vista, ma il primo ad accorgersi di loro e a tagliare un istintivo, ma profondo giudizio è l’olfatto, che noi lo vogliamo o meno, e si imprime nel nostro
ricordo, per sempre. Vivere, lavorare, amare, riposare, rilassarsi sono attività essenziali nella vita di ciascuno: ciascuna di esse può risultare migliore se il luogo in cui si svolge trova la propria essenza.

Da qui nasce la mia idea di arredamento olfattivo: creare un ambiente che sia confortevole e allo stesso tempo stimolante, che rispecchi le esigenze dell'individuo, per il suo benessere psico-fisico. Questo vale per qualsiasi ambiente, tanto più per un hotel che significa accoglienza, benessere, arte dell’ospitalità, che deve quindi avere la propria caratteristica, giusta fragranza.

L’importante, è saperla formulare nel modo appropriato. Io cerco l’essenza degli ambienti, per individuare le note olfattive più vicine al suo carattere e ottenere il profumo che ne sveli intimamente, a chi lo vive e a chi lo visita, passioni e obiettivi, valori e piaceri, che generi sintonia immediata tra uomo e contesto, per viverci bene.”

 

I profumi, le fragranze che lei crea in che modo influenzano il concetto di wellness? In generale, le persone associano i profumi, come eau de parfum o eau de toilette al proprio corpo. Come fa a rompere le barriere della categorizzazione concettuale e creare profumi non solo ad uso della persona ma anche dell'ambiente, arredo ed altro?

“Il progetto di uno spazio prevede lo studio degli arredi, dei colori, delle luci, dei suoni, e oggi anche del sottofondo profumato. Niente meglio di una fragranza può imprimere nel ricordo, può proiettare nella sfera dei desideri un’atmosfera o un contesto, e le cose o le esperienze che racchiudono. E questo è sempre più sentito, soprattutto oggi che andiamo verso un mondo più incentrato sulle persone, il loro benessere, la cura, le esperienze.

Diverse spa e diversi hotel meritano profumi diversi, disegnati sul loro mood, lo stile, il messaggio che vogliono dare ai loro clienti.
Per esempio per una spa che presenta molti dettagli in legno, che punta a raccontare una storia di natura ed equilibrio, immagino un sottofondo fresco di bergamotto, dal cuore intrigante di tè verde e un fondo avvolgente di legni preziosi addolciti da note di fava tonka; per uno spazio wellness che enfatizza gli elementi naturali, il verde, invece vedrei tocchi aromatici di eucalipto e basilico che intrecciano la freschezza degli agrumi, piccoli tocchi di fiori bianchi nel cuore, per finire con un caldissimo accordo di legni e incensi.”

 

Quando le fragranze, i profumi emanano benessere - dettaglio 2

La bellezza del wellness è che riesce ad ampliare in tutti i sensi del corpo umano. Il profumo è certamente un elemento che accentua le sensazioni, basti pensare al profumo di bruciato che ci allarma o il profumo di fiori che ricorda la vita e la primavera.

L’idea di abbinare il profumo giusto alla spa, sarà un’idea sempre più comune nella realizzazione di centri benessere, perché il profumo ha l’abilità di accompagnare il corpo umano verso il raggiungimento di una sensazione di relax perfetto.

L’idea del profumo wellness è un’idea innovativa sia per il centro benessere, ma per l’albergo in generale. Ovvero, creare un profumo IDENTIFICATIVO dell’Hotel, che si muove con il cliente lungo il suo soggiorno. Magari un profumo che rispecchi la regione o la zona dove è situato l’Hotel, magari un profumo che il cliente può comprare e portare a casa per poter continuare l’esperienza in quanto il profumo provoca sempre un ricordo se è unico.

Crediamo in questa sinergia con Claudia, per poter offrire ai nostri clienti un servizio unico che renderà l’esperienza dei propri clienti unica ed innovativa.

 

Quando le fragranze, i profumi emanano benessere - dettaglio 3

Case study - Hotel Alla Corte, Bassano del Grappa

Ho creato l’arredamento olfattivo, lo studio cioè del sottofondo profumato, per la spa dell’hotel Alla Corte di Bassano del Grappa che si trova in una magnifica cornice sotto alle montagne, tra il fiume Brenta e la valle. L’idea era di formulare una fragranza che generasse sia un clima rilassato, sia un clima di energia positiva.

Cosa ne è scaturito? Il verde Bambùsimbolo di lunga vita e amicizia, ci regala freschezza nella sua essenziale semplicità. Ottimo il blend con la menta, purificatore dell’ambiente contro le negatività, apre al dialogo e placa i conflitti e con il legno di cedro che
favorisce l’autostima e la sensazione di stabilità. Per diffonderlo ho utilizzato il mio diffusore Tower, adatto sia a piccoli che grandi spazi, programmabile nei tempi e nella potenza, discreto e di facilissimo utilizzo.”

Una riflessione finale?


“Mai più di oggi vorrei dare al mondo il profumo della felicità, quello che regala
gioia, che infonde coraggio e brucia le paure.”

 

News precedente
Realizzazione e Vendita Saune a Milano

Realizzazione e Vendita Saune a Milano

Cosa bisogna sapere prima di tutto
News successiva
Idee realizzazione centro benessere

Idee realizzazione centro benessere

La componente emozionale è fondamentale
Top